Un personaggio su cui si vociferano malignità è l'aiuto bibliotecario Berengario, troppo succube del bibliotecario Malachia. Tuttavia per Eco il post-moderno non è "una tendenza circoscrivibile cronologicamente, ma una categoria spirituale, un Kunstwollen, un modo di operare". Numerous other philosophers are referenced throughout the book, often anachronistically, including Wittgenstein. «Il 16 agosto 1968 mi fu messo tra le mani un libro dovuto alla penna di tale abate Vallet, Le manuscript de Dom Adson de Melk, traduit en français d'après l'édition de Dom J. Mabillon (Aux Presses de l'Abbaye de la Source, Paris, 1842)». "Potremmo dire che ogni epoca ha il proprio post-moderno, così come ogni epoca avrebbe il proprio manierismo". Infine si decise per Il nome della rosa, perché a chiunque chiedesse, "diceva che Il nome della rosa era il più bello"[8]. PDF. Bernard then points out that Remigius is not claiming to believe in the Creed, but to believe that he, Gui, believes in the Creed; this is a paraphrased example from Gui's inquisitor's manual, used to warn inquisitors of the manipulative tendencies of heretics.[23]. "La risposta post-moderna al moderno consiste nel riconoscere che il passato, visto che non può essere distrutto, perché la sua distruzione porta al silenzio, deve essere rivisitato: con ironia, in modo non innocente"[23]. Il nome della rosa è un romanzo scritto da . è il candidato naturale a diventare abate. Adso scopre i piaceri dei sensi e nutre per la ragazza un misto di amore e preoccupazione. «Il libro più intelligente — ma anche il più divertente — di questi ultimi anni.», «Il libro è così ricco che permette tutti i livelli di lettura... Eco, ancora bravo!», «Brio ed ironia. Thus Eco turns the modernist quest for finality, certainty and meaning on its head, leaving the nominal plot, that of a detective story broken, the series of deaths following a chaotic pattern of multiple causes, accident, and arguably without inherent meaning. Il nome della rosa: ambientazione, trama e personaggi. Dove viene eletto un nuovo cellario ma non un nuovo bibliotecario, prima. I nomi dei due personaggi (Watson e Adso) presentano inoltre un'assonanza. Di chi è la calligrafia che riporta le acquisizioni al posto di Paolo da Rimini che non poteva scrivere? Semiosi di un romanzo storico", Benevento, ed. AMICI MAESTRI. In spite of this, Eco speculates on the content and has the characters react to it. Guglielmo, infatti, sembra ricavato, per descrizione fisica e per metodo d'indagine, dalla figura di Holmes: le sue capacità deduttive, la sua umiltà e il suo desiderio di conoscenza sembrano infatti riprendere e, a tratti, esaltare gli aspetti migliori dell'investigatore britannico. Il nome della rosa: riassunto della trama, analisi e commento del romanzo di Umberto Eco. Nel 2017 una versione teatrale di Stefano Massini, con la regia di Leo Muscato[36]. Letteratura italiana contemporanea — Scheda libro del romanzo best-seller di Umberto Eco ambientato nell'Italia del '200. Adso diventa monaco e narra di aver fatto ritorno anni dopo all'Abbazia, trovando - dove anni prima si erano consumati omicidi, intrighi, veleni e scoperte - solo silenzio ed angosciosa solitudine. ‘Il nome della rosa’ – Capitolo 4 – Il sangue dei maiali We encourage you to buy and read the full version of Umberto Eco’s book! You will be unhappy soon. It was also used in the film Il giovedì (1963) by Italian director Dino Risi. Umberto Eco: Il nome della rosa 1. READ PAPER. Il nome della rosa è il romanzo più conosciutio del semiologo italiano Umberto Eco. Nel mese di novembre 1982 ottenne in Francia il Prix Médicis nella categoria opere straniere[28]. da martedì 19 Marzo. Malachi è un personaggio della serie televisiva Hex. Successivamente Eco valutò anche il titolo Adso da Melk, ma poi considerò che nella letteratura italiana, a differenza di quella inglese, i libri aventi per titolo il nome del protagonista non hanno mai avuto fortuna. bathed in crimson and carmine: Nicola è convinto che Berengario e Malachia siano stati uccisi proprio perché un domani non diventassero abati e pertanto conclude che anche Bencio - essendo straniero - è in pericolo se Abbone lo nominerà bibliotecario. Dove, a riassumere le rivelazioni prodigiose di cui qui si parla, il titolo dovrebbe essere lungo quanto il capitolo, il che è contrario alle consuetudini. Non sono mancate tuttavia ovvie voci più critiche in ambito cattolico, in particolare riguardo all'attendibilità storica del romanzo e alla relativa rappresentazione del cattolicesimo medievale: «[...] presentazione prima letteraria e poi cinematografica di un Medioevo falsificato ed elevato a "simbolo ideologico"; i temi della più trita polemica anticattolica di sempre, il cui scopo "positivo" si compendia nell'apologia della modernità come carattere specifico del mondo contemporaneo.», «Mini-museo antireligioso posto dall'altra parte di una cortina di ferro sempre presente.», «[...] un romanzo bello e falso come Il Nome della Rosa, che in materia di Medioevo esprime un’attendibilità storica inferiore ai fumetti di Asterix e Obelix.». Nel 1989 venne avanzata nei confronti di Umberto Eco un'accusa formale da parte di uno scrittore cipriota, il quale sosteneva che alcuni contenuti del libro erano ripresi da un proprio romanzo, dove due personaggi entravano in un monastero e discutevano con l'abate dell'Apocalisse. Inoltre, Bencio riporta che il testo greco è scritto su carta diversa, più soffice ed intrisa di umidità fin quasi a sfaldarsi. Dove Adso riceve le confidenze di Salvatore, che non si possono riassumere in poche parole, ma che gli ispirano molte preoccupate meditazioni, nona. A further possible inspiration for the title may be a poem by the Mexican poet and mystic Sor Juana Inés de la Cruz (1651–1695): Rosa que al prado, encarnada, Dove Guglielmo ha una istruttiva conversazione con l'Abate, Sesta. Borges was blind during his later years and was also director of Argentina's national library; his short story "The Library of Babel" is an inspiration for the secret library in Eco's book. La vicenda si svolge all'interno di un monastero benedettino di Santa Scolastica, ed è suddivisa in sette giornate, scandite dai ritmi della vita monastica. Malachia è il nome adottato da Bender in una puntata della serie animata Futurama (in cui il robot diventa una sottospecie di idolo per una piccola comunità lillipuziana e decide di scrivere la nuova "Bibbia"). Nel piano di lettura storico presente nel romanzo, i personaggi e le forze che nella vicenda narrata si contrappongono rappresentano in realtà due epoche e due mentalità che in quel periodo storico si sono trovate a fronteggiarsi: da un lato il medioevo più antico, col suo fardello di dogmi, preconcetti e superstizioni, ma anche intriso di una profonda e mistica spiritualità, dall'altro lato il nuovo mondo che avanza, rappresentato da Guglielmo, con la sua sete di conoscenza, con la predisposizione a cercare una verità più certa e intelligibile attraverso la ricerca e l'indagine, anticipazione di un metodo scientifico che in Europa di lì a poco non tarderà ad affermarsi. A. Cresson, Témoins de notre histoire (Turnhout, 2009), p. 126 (bk. nome della rosa. La prosecuzione delle vendite fu "via via stimolata dal conseguimento di premi letterari a partire dal premio Strega 1981 e altri, dalle notizie sulle traduzioni e sul loro successo all'estero, in particolare negli Stati Uniti"[18]. Benno of Uppsala, a rhetoric scholar, reveals to William that the librarian, Malachi of Hildesheim, and his assistant Berengar of Arundel, had a homosexual relationship, until Berengar seduced Adelmo, who committed suicide out of conflicting religious shame. [1] It has received many international awards and accolades, such as the Strega Prize in 1981 and Prix Medicis Étranger in 1982, and was ranked 14th on Le Monde's 100 Books of the Century list. During the theological disputation the next day, Severinus, after obtaining a "strange" book, is found dead in his laboratory, prompting William and Adso to search unsuccessfully for it. Dal romanzo sono state tratte diverse trasposizioni, tra cui si segnalano le seguenti: l'omonimo film del 1986, diretto da Jean-Jacques Annaud, con Sean Connery, Christian Slater e F. Murray Abraham; l'omonima miniserie del 2019, diretta da Giacomo Battiato, con John Turturro, Damian Hardung e Rupert Everett. In questo senso Eco non fa che riproporre un artificio letterario tipico dei romanzi inglesi neogotici, e utilizzato anche da Alessandro Manzoni per I promessi sposi. Girolamo di Caffa, vescovo. In un articolo pubblicato da Griseldaonline, una rivista scientifica dell'Università di Bologna, si sostiene che molti elementi del Nome della rosa provengano in maniera deliberata dalle opere di Leonardo Sciascia. Dove Salvatore parla di una magìa portentosa, dopo compieta. Bernard Gui, a member of the Inquisition, arrives to search for the murderer via papal decree. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Parallelamente il giovane Adso riprende alcuni aspetti della figura del fido Watson holmesiano. Dove si parla ancora con l'Abate, Guglielmo ha alcune idee mirabolanti per decifrare l'enigma del labirinto, e ci riesce nel modo più ragionevole. 1, 952), and note thereto p. 257. The action takes place at a Benedictine abbey during the controversy surrounding the Apostolic poverty doctrine between branches of Franciscans and Dominicans; (see renewed controversy on the question of poverty). Dove arrivano il cardinale del Poggetto, vespri. Eco would have found this reading in, for example, the standard text edited by H.C. Hoskier (London 1929); only the Hiersemann manuscript preserves "Roma". Infatti chi aveva bisogno di consigli circa i libri, chiedeva a Jorge e non a Malachia, tanto che a molti sembrava che fosse Jorge a dirigere il lavoro di Malachia. Jorge offre a Guglielmo il libro da leggere, ma Guglielmo ha previsto anche questo tranello (l'umidità delle pagine è dovuta al veleno cosparso da Jorge sui bordi in modo da avvelenare ogni malcapitato lettore che dovesse sfogliarlo) e sfoglia il libro con le mani protette da un guanto, evitando quindi il contatto con il veleno. This paper. L'indagine di Guglielmo è interrotta dall'arrivo della delegazione papale. ... Ubertino da Casale, il venerabile Jorge di Burgos che teme la sete di conoscenza di Guglielmo, il bibliotecario Malachia e il suo vice, Berengario, entrambi feroci custodi dei segreti del ricco patrimonio librario, tenuto gelosamente celato a chiunque. La notizia che Eco aveva scritto un romanzo si sparse però velocemente e l'autore ricevette molteplici proposte dalla Einaudi e dalla Mondadori che vedevano del potenziale ne Il nome della rosa. [4] In one version of the story, when he had finished writing the novel, Eco hurriedly suggested some ten names for it and asked a few of his friends to choose one. and trans. Nel prologo, l'autore racconta di aver letto durante un soggiorno all'estero il manoscritto[2] di un monaco benedettino riguardante una misteriosa vicenda svoltasi in età medievale in un'abbazia sulle Alpi piemontesi. The Name of the Rose is a 1986 Italian-German-French mystery and historical drama directed by Jean-Jacques Annaud, based on the novel of the same name by Umberto Eco. Gui arrests the peasant girl Adso loved, as well as Salvatore, accusing them both of heresy and witchcraft. Years later, Adso, now aged, returns to the ruins of the abbey and salvages any remaining book scraps and fragments from the fire, eventually creating a lesser library. Nelle Postille al Nome della rosa Eco scrisse che "voleva uccidere un monaco", ma in seguito criticò chi aveva preso alla lettera questa dichiarazione, affermando che la sua curiosità nasceva solamente dal fascino che l'immagine di un monaco morto mentre leggeva gli suscitava[6]. È la fine di novembre del 1327. Dove si penetra finalmente nel labirinto, si hanno strane visioni e, come accade nei labirinti, ci si perde, da laudi a prima. Dove i principi sederunt, e Malachia stramazza al suolo, laudi. This poem appears in Eco's Postscript to the Name of the Rose, and is translated into English in "Note 1" of that book as: Red rose growing in the meadow, In Edicola. In un punto del romanzo Adso afferma di aver fatto qualcosa in "pochi secondi" quando quella misura temporale non era ancora utilizzata nel medioevo. [3] The quote in the novel, "books always speak of other books, and every story tells a story that has already been told", refers to a postmodern idea that all texts perpetually refer to other texts, rather than external reality, while also harkening back to the medieval notion that citation and quotation of books was inherently necessary to write new stories. Rapito dalla lettura, egli inizia a quel punto a tradurlo su qualche quaderno di appunti prima di interrompere i rapporti con la persona che gli aveva messo il manoscritto tra le mani. Visto che nelle postille Eco dice che in dicembre Michele da Cesena è già alla corte del papa, è plausibile che la domenica di fine novembre d’arrivo all’Abbazia sia il 22 (e non il 29, troppo vicino a dicembre). Tuttavia pensò in un primo momento di consegnarlo all'editore Franco Maria Ricci per farlo pubblicare con una tiratura limitata di mille copie in un volume raffinato[8]. Dove si visita lo scriptorium e si conoscono molti studiosi, copisti e rubricatori nonché un vegliardo cieco che attende l'Anticristo, Vespri. [8] The letters of adjacent rooms, read together, give the name of a region (e.g. Dopo il secondo omicidio, Guglielmo, a partire da un'osservazione di Alinardo (secondo giorno, dopo vespri), ipotizza che la serie dei delitti sia basata su un progetto ispirato alle sette trombe dell'Apocalisse, e ciò influenza le sue indagini successive. Dove si visita il resto dell'abbazia, Guglielmo trae alcune conclusioni sulla morte di Adelmo, si parla col fratello vetraio di vetri per leggere e di fantasmi per chi vuol leggere troppo, Compieta. In questo caso il personaggio di Guglielmo da Baskerville è sostituito da un monaco di nome Leonardo da Toledo e il suo assistente Bruno si sostituisce al personaggio di Adso. All'autopsia, anche Berengario ha la punta delle dita e della lingua nere. UMBERTO ECO IL NOME DELLA ROSA. Guglielmo conclude che Venanzio ricevette questo brandello di pergamena da Adelmo quando lo incontrò mentre vagava tra le tombe nel cimitero per andare incontro al suo destino. There is also a quick reference to a famous "Umberto of Bologna"—Umberto Eco himself. Dove Alinardo sembra dare informazioni preziose e Guglielmo rivela il suo metodo per arrivare a una verità probabile attraverso una serie di sicuri errori, compieta. Create a free account to download. ... non a Malachia, tanto che a molti sembrava che fosse Jorge a dirigere. Nel maggio del 2020, la casa editrice La Nave di Teseo, fondata dallo stesso Eco, pubblica una versione del romanzo arricchita coi disegni e gli appunti preparatori dell’autore. Roberto da Bobbio aveva un aiutante che era poi morto e al suo posto era stato nominato Malachia che, divenuto bibliotecario, aveva eletto Berengario come suo aiuto. Questo monastero sarà sede di un delicato convegno che vedrà protagonisti i francescani — sostenitori delle tesi pauperistiche e alleati dell'imperatore Ludovico — e i delegati della curia papale di Papa Giovanni XXII, insediata a quei tempi ad Avignone. A quel punto Eco tornò sui suoi passi e decise che tanto valeva lavorare con il suo editore storico[8]. The book highlights this tension that existed within Christianity during the medieval era: the Spirituals, one faction within the Franciscan order, demanded that the Church should abandon all wealth, and some heretical sects began killing the well-to-do, while the majority of the Franciscans and the clergy took to a broader interpretation of the gospel. The blind librarian Jorge of Burgos is a nod to Argentinian writer Jorge Luis Borges, a major influence on Eco. Così nel 1980 il romanzo fu pubblicato da Bompiani con una tiratura di 30.000 copie[3]. Allo stesso tempo, l'abate, timoroso che l'arrivo della delegazione avignonese possa ridimensionare la propria giurisdizione sull'abbazia e preoccupato che l'inspiegabile morte del giovane confratello Adelmo durante una bufera di neve possa far saltare i lavori del convegno e far ricadere la colpa su di lui, decide di confidare nelle capacità inquisitorie di Guglielmo affinché faccia luce sul tragico omicidio, cui i monaci tra l'altro attribuiscono misteriose cause soprannaturali. IL NOME DELLA ROSA. Download PDF Package. Remigio is interrogated by Gui, who scares him into revealing his heretical past, as well as falsely confessing to the crimes of the Abbey under threat of torture. TITOLO ORIGINALE: "Il nome della rosa" MINISERIE TV. Dove Ubertino racconta ad Adso la storia di, notte. Guglielmo cerca di avvertire l'Abate del pericolo che lo minaccia, ma l'Abate decide per insabbiare la vicenda e risolverla con la sua autorità. PDF. Guglielmo apprende che - secondo la regola benedettina - il bibliotecario è il candidato naturale a diventare abate. Tra questi, il titolo ricalcherebbe un'espressione utilizzata dallo scrittore siciliano in Nero su nero, una raccolta di scritti pubblicata nel 1979, un anno prima dell'uscita del Nome della rosa[11]. [24] Dante Alighieri and his Comedy are mentioned once in passing. Learn how and when to remove this template message, renewed controversy on the question of poverty, https://www.crisismagazine.com/1987/war-of-the-rose-the-historical-context-of-the-name-of-the-rose, "AVOSacra - Associazione volontari Sacra di San Michele", "Bernard Gui: Inquisitorial Technique (c.1307-1323)", "The Name of the Rose (1986) FILM: MEDIEVAL MYSTERY IN 'NAME OF THE ROSE, https://imslp.org/wiki/Il_nome_della_rosa_(Nichifor%2C_Serban), "John Turturro, Rupert Everett to Star in TV Version of 'The Name of the Rose, "John Turturro to Play Monk William of Baskerville in 'Name of The Rose' TV Adaptation (EXCLUSIVE)", Filming location Kloster Eberbach, Germany, https://en.wikipedia.org/w/index.php?title=The_Name_of_the_Rose&oldid=998610234, Articles containing Italian-language text, Articles needing additional references from June 2010, All articles needing additional references, Articles with failed verification from May 2014, Wikipedia articles with SUDOC identifiers, Wikipedia articles with WorldCat-VIAF identifiers, Creative Commons Attribution-ShareAlike License, Venantius of Salvemec – translator of manuscripts, Peasant girl from the village below the monastery, A play adaptation by Grigore Gonţa premiered at, A two-part radio drama based on the novel and adapted by, The novel and original film provided inspiration for aspects of, This page was last edited on 6 January 2021, at 05:40. Nel finis Africae trovano il vecchio Jorge (il pergamino de pano veniva prodotto in Spagna, Jorge è l'aiutante bibliotecario che aveva vinto la carica contro Alinardo e la cui calligrafia nel catalogo copre diverse pagine in corrispondenza del periodo in cui Paolo da Rimini era bibliotecario ma incapace di scrivere; divenuto cieco aveva dovuto rinunciare alla carica di bibliotecario e di abate, facendo eleggere Malachia al suo posto ma continuando di fatto a governare la biblioteca). As the fire spreads to the rest of the abbey, William laments his failure. «[...] Mi avvedevo ora che si possono sognare anche dei libri, e dunque si possono sognare dei sogni.». Jorge si riprende il libro e scappa approfittando del buio, inseguito da Guglielmo e da Adso che si orientano con la provenienza della voce del vegliardo. Natan, 2016, pp. 32 Full PDFs related to this paper. Anche Malachia legge il libro invece di rimetterlo al suo posto e per questo trova la morte. Dove Adso va a cercar tartufi e trova i minoriti in arrivo, questi colloquiano a lungo con Guglielmo e Ubertino e si apprendono cose molto tristi su Giovanni XXII. "[14], The title may also an allusion to the nominalist position in the problem of universals, taken by William of Ockham. MUSICHE: Volker Beltermann PRODUZIONE: ITALIA / GERMANIA 2019 DURATA: 400 minuti (4 puntate) Guglielmo e Adso hanno modo di parlare con tutti i monaci dell'abbazia. Lo stesso Eco dice che il suo libro può avere diversi piani di lettura e qualunque lettore capisce che tale romanzo contiene una serie di riferimenti: alcuni espliciti, altri impliciti. [7] Each room has a scroll containing a verse from the Book of Revelation. This text has also been translated as "Yesterday's rose stands only in name, we hold only empty names." Inoltre, secondo l'autore, il postmoderno è sempre più retrodatato: mentre prima questo termine si riferiva solamente al contesto culturale degli ultimi vent'anni, oggi viene impiegato anche per periodi precedenti. Guglielmo da Baskerville e Guglielmo d'Occam Il pensiero del francescano Guglielmo da Baskerville è influenzato dalle concezioni filosofiche del suo confratello e amico Guglielmo d'Occam. Personaggi ed interpreti: Guglielmo da Baskerville (il francescano detective): Sean Connery. His portrayal of Gui in particular has been widely criticized by historians as an exaggerated caricature; Edward Peters has stated that the character is "rather more sinister and notorious ... than [Gui] ever was historically", and he and others have argued that the character is actually based on the grotesque portrayals of inquisitors and Catholic prelates more broadly in eighteenth and nineteenth-century Gothic literature, such as Matthew Gregory Lewis' The Monk (1796). The general sense, as Eco pointed out,[11] was that from the beauty of the past, now disappeared, we hold only the name. In 1327, Franciscan friar William of Baskerville and Adso of Melk, a Benedictine novice travelling under his protection, arrive at a Benedictine monastery in Northern Italy to attend a theological disputation. Malachi was coaxed by Jorge to retrieve it from Severinus' storage, where Berengar had displaced it, so he killed Severinus, retrieved the book and died after investigating its contents. La serie dedicata al capolavoro di Umberto Eco. Guglielmo lo rimprovera aspramente e gli consiglia di non fare niente se vuole aver salva la vita. They chose The Name of the Rose. Il nome della rosa - Scheda libro. Anche il giovane Adso, una notte, per una serie di circostanze, fa la conoscenza della ragazza nelle cucine dell'edificio. Il nome della rosa è un film drammatico del 1986 di produzione italiana di genere storico e mistero diretto da Jean-Jacques Annaud, basato sul romanzo omonimo da Umberto Eco. Alcuni errori storici presenti sono molto probabilmente parte dell'artificio letterario, la cui contestualizzazione è documentabile nelle pagine del libro che precedono il prologo, in cui l'autore afferma che il manoscritto su cui è stata successivamente svolta la traduzione in italiano corrente conteneva interpolazioni dovute a diversi autori dal medioevo fino all'epoca moderna. All'epoca della concezione dell'opera, il romanzo storico con ambientazione medievale era stato riscoperto da poco in Italia da Italo Alighiero Chiusano, col suo L'ordalia. Giletta Giovanni, "Cento petali e una rosa. La lotta di potere all'interno dell'abbazia e la genealogia dei bibliotecari e degli abati, Ipotesi sulla data d'inizio dell'indagine, Molti scrittori, nei secoli passati, usarono la finzione letteraria del, Eco: così ho rivisto "Il nome della rosa" ma salvatemi dai critici militanti, «Si fanno libri solo su altri libri e intorno ad altri libri. Docente universitario, ha svolto indagini in molteplici direzioni:sulla storia dell'estetica, sulle poetiche d'avanguardia, sulle comunicazioni di massa ecc.. In The Name of the Rose, the librarian Jorge uses William's belief that the murders are based on the Revelation to John to misdirect William, though in Eco's tale, the detective succeeds in solving the crime. Nel 1983 il romanzo entrò nell'"Editors' Choice" del The New York Times[29], nel 1999 fu selezionato tra "I 100 libri del secolo" dal quotidiano francese Le Monde e nel 2009 fu inserito nella lista dei "1000 romanzi che ognuno dovrebbe leggere" dal quotidiano inglese "The Guardian"[30]. Nel 2008 uscì una avventura grafica punta e clicca dal titolo Murder in the Abbey sviluppata dalla software house spagnola Alcachofa Soft, liberamente ispirata alle vicende del libro di Eco. Il nome della rosa stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus. Questo libro, di genere storico è ambientato in un’abbazia della Toscana nel novembre del 1327 d.C.. Il titolo provvisorio del libro, durante la stesura, era L'abbazia del delitto. Eco declinò l'offerta e, scherzando, affermò che se mai avesse scritto un romanzo giallo, sarebbe stato un libro di cinquecento pagine con protagonisti dei monaci medievali[5]. Dove si arriva ai piedi dell'abbazia e Guglielmo dà prova di grande acume, Terza. Dove si trova un panno sporco di sangue nella cella di Berengario scomparso, ed è tutto, terza. ", to which Remigius replies, "What do you believe, my Lord?" It is a historical murder mystery set in an Italian monastery in the year 1327, and an intellectual mystery combining semiotics in fiction, biblical analysis, medieval studies, and literary theory. Guglielmo sospetta sin dall'inizio e man mano si convince sempre più che il segreto dietro tutte le morti sia da cercare nella lotta di potere all'interno dell'abbazia ed in un libro misterioso nascosto nella biblioteca, vanto del monastero (costruita come un intricato labirinto a cui hanno accesso solo il bibliotecario e il suo aiutante). A catalogue of books is kept in the scriptorium, where manuscripts are read and copied. Le Postille al Nome della rosa sono state poi allegate a tutte le ristampe italiane del romanzo successive al 1983[8]. Il titolo inoltre rimanda implicitamente ad alcuni dei temi centrali dell'opera: la frase "Stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus" ricorda anche il fatto che di tutte le cose alla fine non resta che un puro nome, un segno, un ricordo. Guglielmo ipotizzerà infatti che è proprio a causa di questo scambio che Adelmo si toglie la vita, non prima di aver rivelato a Venanzio del libro e come trovarlo. The only other monks who knew about the indiscretions were Jorge and Venantius. This abbey is being used as neutral ground in a dispute between Pope John XXII and the Franciscans, who are suspected of heresy.